L’Associazione Avvocato di strada Onlus ha presentato pubblicamente la ricerca “Una strada diversa. Homelessness e persone LGBT”. La pubblicazione è uno dei risultati principali del progetto “Una strada diversa”, finanziato dalla Chiesa Valdese con i fondi per l’8×1000. Il progetto, realizzato dall’Associazione Avvocato di strada in collaborazione con varie realtà del territorio, ha avuto l’obiettivo di indagare e intervenire su una nuova categoria a forte rischio homelessness che è rappresentata dalle persone LGBT.

Nonostante se ne parli poco e da poco, anche in Italia c’è una diffusa consapevolezza tra gli operatori che si occupano di homelessness che l’orientamento sessuale e l’identità di genere, fattori ancora stigmatizzanti nella nostra società, possano costituire la causa o almeno una concausa della vita in strada. Il progetto, pertanto, è stato pensato e realizzato per favorire la tutela dei diritti e del benessere psicofisico delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans che vivono in condizioni di marginalità e povertà estrema. Nel corso del progetto si è lavorato allo sviluppo di una rete tra le diverse realtà bolognesi che si occupano di emarginazione sociale e tematiche LGBT ed è stato creato un team di avvocati, educatori e operatori volontari capaci di garantire adeguata risposta ai bisogni dei soggetti in difficoltà e adeguata tutela contro le discriminazioni multiple a causa dell’orientamento sessuale e della condizione di senza dimora.

ALLEGATO

La ricerca “Una strada diversa” (PDF)

Una Strada Diversa

Il video che racconta il progetto “Una strada diversa”

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti sulle iniziative di Avvocato di strada

Richiesta d'iscrizione ricevuta. Grazie!

Share This