Il progetto “Sulla strada dei diritti”, cofinanziato dalla Fondazione Cariverona, promuove attività volte all’integrazione sociale e culturale delle persone senza fissa dimora mediante il miglioramento del supporto legale a loro fornito dai volontari di Avvocato di strada, mediante corsi di autodifesa giuridica e di orientamento ai servizi sul territorio nonché tramite il coinvolgimento e la sensibilizzazione degli studenti e della società civile.

Descrizione
Il progetto mira ad ampliare il raggio di azione delle attività dell’associazione a favore delle persone senza dimora sul territorio di Ancona, Mantova e Verona. Il progetto si declina in cinque azioni, alcune comuni a tutte le tre sedi coinvolte ed altre esclusive della sola sede di Verona: la prima azione (“Diritti agli sportelli”) vuole promuovere percorsi di reinserimento sociale e di tutela legale per persone senza dimora in condizione di esclusione sociale tramite l’attività di consulenza ed assistenza legale gratuita già svolta e che si proseguirà a svolgere presso i sei sportelli sparsi tra Ancona, Mantova ed Ancona nonché l’apertura di un nuovo sportello legale a Verona nella zona di Sezano, ed in particolare presso il Monastero degli Stimmatini dove si verifica ogni fine settimana un’endemica “migrazione” di persone in difficoltà che vi si recano per una doccia, un caffè e un aiuto economico; con la seconda azione (“Caffè & Diritti”) si vogliono organizzare sul territorio di Verona corsi di autodifesa giuridica per prevenire la violazione dei diritti con attività di orientamento a favore di persone senza dimora tramite la condivisione della conoscenza dei rudimenti elementari dell’ordinamento giuridico e lo svolgimento di sessioni di domande/risposte con gli utenti stessi; verrà inoltre verificata la fattibilità di simili eventi anche presso le sedi di Ancona e Mantova; con la terza azione (“Tavoli del Volontariato & Guida Dove Andare Per”) si intendono strutturare dei tavoli bimensili di incontro, dialogo e co-progettazione tra i rappresentanti di tutte le realtà di volontariato del territorio veronese nonché realizzare, aggiornare e diffondere una guida dei servizi offerti alle persone senza dimora ed agli indigenti in condizioni di esclusione sociale sul territorio di Verona; la quarta azione (“Laboratori nelle scuole & Partecipazione dei giovani alle attività dell’associazione”) vuole promuovere la formazione e la promozione del coinvolgimento attivo dei giovani nel cambiamento sociale tramite la realizzazione di laboratori nelle scuole di Ancona, Mantova e Verona ed il coinvolgimento protetto e diretto degli studenti nelle attività di sportello e nei corsi di autodifesa giuridica previsti a Verona con le azioni 1 e 2 viste sopra; ciò anche nell’ambito di progetti di alternanza scuola/lavoro con gli istituti scolastici; la quinta azione (“Incontri di formazione/sensibilizzazione”) si propone di sensibilizzare le istituzioni e la cittadinanza sui temi dell’esclusione sociale e della povertà tramite l’organizzazione di 2/3 giorni di eventi dedicati a questi temi a Verona e di almeno un convegno ad Ancora ed uno a Mantova.

L’obiettivo generale è quello di innescare il cambiamento sociale tramite una stratificazione di interventi mirati e strutturati che coinvolgano i diversi attori sociali: dalle persone in stato di marginalità alle istituzioni ed alla cittadinanza passando dai giovani e dagli operatori del terzo settore.

Tramite le cinque azioni appena viste il progetto si propone, nei 16 mesi di attività, di potenziare ed implementare le sedi operative di Ancona, Mantova e Verona dell’Associazione Avvocato di strada e raggiungere i seguenti obiettivi specifici:

  • l’apertura del quinto sportello legale nella città di Verona, la prosecuzione del lavoro dell’operatore di sostegno di Verona per l’utenza che si occuperà della segreteria dei 5 sportelli e del sostegno ai volontari per l’orientamento e il supporto degli utenti e l’acquisto della dotazione della strumentazione informatica mancante per il corretto e funzionale svolgimento dell’attività legale gratuita e volontaria in tutte le tre sedi;
  • l’organizzazione a Verona di corsi di autodifesa giuridica per diffondere la consapevolezza dei diritti e prevenirne la violazione e l’esame di fattibilità e l’eventuale realizzazione della stessa iniziativa ad Ancona e Mantova;
  • l’istituzione di tavoli bisettimanali di co-progettazione, dialogo e confronto tra le realtà operanti nel settore assistenziale a Verona e la creazione, l’aggiornamento e la pubblicazione di una guida di orientamento ai servizi attivi per i senza fissa sul territorio veronese;
  • la realizzazione di laboratori negli istituti superiori delle città di Ancona, Mantova e Verona ed il coinvolgimento protetto e diretto degli studenti nelle iniziative di sensibilizzazione sulla marginalità;
  • l’organizzazione a Ancona, Mantova e Verona di un corso di formazione/sensibilizzazione sulle problematiche delle persone senza dimora, rivolto alla cittadinanza, agli avvocati, agli assistenti sociali e agli operatori delle associazione presenti sul territorio che si occupano di senza tetto.

Durata 
Il progetto ha una durata di 16 mesi.
Anno 2018/2019

Il progetto “Sulla strada dei diritti” è in parte finanziato dalla Fondazione Cariverona ed in parte autofinanziato dalla stessa Associazione Avvocato di Strada Onlus, anche mediante il cofinanziamento da parte di altre realtà.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti sulle iniziative di Avvocato di strada

Richiesta d'iscrizione ricevuta. Grazie!

Share This