CERTIFICATI ANAGRAFICI: GUIDA AL RILASCIO PER AVVOCATI

RILASCIO DEI CERTIFICATI ANAGRAFICI

Fino a metà 2023 era possibile, per chiunque, scaricare certificati anagrafici di altre persone da ANPR, per il tramite dei singoli comuni. Con circolare 115 del 2022 il Ministero dell’Interno ha chiarito che il rilascio dei certificati anagrafici può essere richiesto unicamente per se stessi o per uno dei componenti della propria famiglia anagrafica.

A seguito di tale circolare, quindi, è stata esclusa la possibilità per il richiedente di acquisire certificati relativi a soggetti terzi.

La scelta del Ministero è intervenuta a seguito di “una adeguata ponderazione dell’impatto e delle implicazioni in termini di rischio per i diritti e libertà degli interessati” ed è quindi frutto dell’esigenza di tutelare la riservatezza dei soggetti iscritti ad ANPR che altrimenti verrebbe violata tramite un semplice accesso telematico.

RILASCIO DEI CERTIFICATI ANAGRAFICI PER AVVOCATI

A partire dall’11 Dicembre 2023, tuttavia, è stato autorizzato il rilascio dei certificati anagrafici per gli avvocati iscritti all’albo, per finalità connesse all’esecuzione del mandato professionale. Il rilascio è immediato e gratuito.

I certificati sono scaricabili accedendo al sito dell’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente (ANPR) nel quale sarà possibile richiedere 13 tipologie di certificati:

  • anagrafe di nascita;
  • anagrafico di matrimonio;
  • di cittadinanza;
  • di esistenza in vita;
  • di residenza;
  • di residenza AIRE;
  • di stato civile;
  • di stato di famiglia;
  • di residenza in convivenza;
  • di stato di famiglia AIRE;
  • di stato libero;
  • anagrafico di unione civile;
  • di contratto di convivenza.

Per accedere al servizio è necessario autenticarsi con SPID, CIE o CNS. Il sistema verificherà tramite interoperabilità con i servizi resi disponibili dal Consiglio Nazionale Forense l’effettiva iscrizione dell’utente. Si possono emettere massimo 30 certificati al giorno. 

La procedura guidata

1. Accedi al sito e scegli se autenticarti con SPID, CIE o CNS.

2. Spunta la casella “Per proseguire, confermo di aver letto le informazioni”. Dopo clicca su “Seleziona soggetto”.

3. Seleziona il soggetto intestatario inserendo C.F. o dati anagrafici. Dopo clicca su “Conferma”.

4. Comparirà una banda con i dati del soggetto. Clicca su “Richiedi certificato”.

5. Seleziona il certificato richiesto, la data del mandato, la finalità d’uso legale e come ricevere il certificato. Conferma l’uso del certificato e clicca su “Ottieni il certificato”.

Per qualsiasi problema con l’accesso, si consiglia di contattare l’Ordine degli Avvocati di riferimento per verificare se sia attiva qualche convenzione che permetta di ottenere i certificati tramite diversa procedura.

IL RILASCIO DEI CERTIFICATI PER NON AVVOCATI

Chi non sia un avvocato e desideri scaricare un certificato anagrafico per un soggetto terzo, quindi, non potrà più farlo tramite la piattaforma di ANPR. L’unico modo sarà rivolgersi direttamente al Comune interessato con una delega del soggetto. 

Tale limitazione vale anche nei confronti dei tutori legali.

Aggiornato al 18 dicembre 2023.

Dott.ssa Margherita Iaffaldano

Dott.ssa Margherita Iaffaldano

Volontaria Avvocato di Strada Bologna

Share This