Di solito quando i carabinieri suonano alla porta di un rumeno senza permesso di soggiorno, il rumeno senza permesso
di soggiorno sviene di paura. Pensa che siano venuti a prenderlo per chiuderlo nel più vicino Centro di Permanenza Temporanea, e si vede già sull’aereo del rimpatrio. Ma l’Italia, oltre che il paese della Bossi-Fini, è anche il paese della fantasia, e a volte può succedere l’impensabile. Anche che i carabinieri ti vengano a chiedere dei soldi sulla soglia di casa.

“Sanità e diritti. Il prezzo della salute.”

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti sulle iniziative di Avvocato di strada

Richiesta d'iscrizione ricevuta. Grazie!

Share This